Web news
Victoria sogna, premio Andersen 2018
Miglior libro 9-12 anni. Premiazione a Genova il 26 maggio.

MOTIVAZIONE DEL PREMIO Victoria sogna (Timothée de Fombelle, illustrazioni Mariachiara Di Giorgio; traduzione Maria Bastanzetti) è stato scelto “Per la storia travolgente e intensa capace di giocare con l'avventura e il mistero mentre racconta di crescita e relazioni, dentro e fuori la famiglia, senza scordare le dimensioni storiche e sociali del nostro tempo. Per l'amoroso e partigiano omaggio al potere della lettura e della fantasia come occasioni di cambiamento, personale e collettivo. Per la felice intuizione di un'edizione italiana che affianca alla traduzione alta l'originale apporto delle illustrazioni".


IL LIBRO «Victoria sogna duelli e inseguimenti, missioni pericolose in Siberia e che un alieno si porti via sua sorella - per sempre. Peccato che abiti a Chaise-sur-le-Pont, il paese più tranquillo e noioso del mondo. Da qualche tempo però accadono fatti inaspettati: il suo amico Jo è sulle tracce di tre pellerossa, i libri continuano a sparire dalla sua cameretta, e una sera sorprende un cowboy alla guida dell’auto del padre. Finalmente, qualcosa di straordinario sta per succederle davvero». Tra sogno e avventura; Victoria strizza l'occhio al lettore e sembra chiedergli: c'è qualcos'altro per cui vale la pena vivere se non l'amore, il coraggio e la forza dei propri sogni? Perciò anche se hai nove anni e vivi in un minuscolo paese di provincia dove non succede mai niente, c’è spazio per vivere avventure più grandi di te: Victoria è un tubetto di colore acceso che esplode in mezzo al grigio della sua quotidianità, come sottolineano le tavole sognanti di Mariachiara Di Giorgio che accompagnano il testo. 

L'AUTORE Timothée de Fombelle da piccolo seguiva spesso il papà architetto nei suoi viaggi in Africa e trascorreva le sue estati nella campagna francese coi suoi cinque fratelli e sorelle. A diciassette anni ha fondato una compagnia teatrale, laboratorio delle prime opere che ha scritto e diretto lui stesso. Per un certo periodo ha insegnato a Parigi e anche in Vietnam, ma dopo si è dedicato interamente al teatro. Fino a dieci anni fa, quando è uscito per Gallimard jeunesse il suo primo libro per ragazzi Tobia, tradotto in più di venti lingue e per cui ha ricevuto numerosi premi tra cui il Prix Saint-Exupéry e il Prix Sorcières. Dopo il seguito di Tobia ha scritto un altro romanzo d’avventura in due volumi, Vango - inserito fra migliori libri del 2015 dall’Associazione Americana dei Bibliotecari per Giovani Adulti -  e poi Il favoloso mondo di Perle, senza mai smettere l’impegno teatrale. Come i suoi personaggi, Timothée sembra sfuggire a ogni convenzione e non smette mai di rinnovarsi, non a caso è uscito in Francia il suo primo romanzo per adulti, Neverland.

In rassegna stampa:
"Per scrivere Victoria sogna, de Fombelle è partito dal bambino che è stato, dal giovane lettore che pensava che il meglio della vita fosse nei libri. Victoria è una maschera per parlare del lettore onnivoro che è stato, tra i 7 e i 13 anni". (Caterina Ramonda, rivista Andersen, marzo 2018)
"Victoria sogna, di Timothée de Fombelle, uno degli autori di punta della letteratura per ragazzi francese, è un libro sulla bellezza dei sogni e del loro modo di colorare la realtà." (Il libraio
"Di de Fombelle mi piace la poesia cruda con cui dice i fatti, il modo in cui corrono i personaggi dei suoi libri e il fatto che – anche quando al lettore non sembra o se lo è perso per strada – c’è sempre un motivo ben certo per quella corsa, e un traguardo che merita, anche quando è difficile da dire." (Mara Pace, Biblioragazzi)

Il PREMIO ANDERSEN – Il mondo dell’infanzia è il più prestigioso riconoscimento italiano attribuito ai libri per ragazzi, ai loro autori, illustratori ed editori. Promosso dalla rivista Andersen dal 1982 seleziona le migliori opere dell’annata editoriale, con un’attenzione particolare alle produzioni più innovative e originali. La cerimonia conclusiva del Premio rappresenta ogni anno un’occasione di festa e d’incontro, di dibattito e di confronto, fra convegno e kermesse, fra allegria ed emozione. Un omaggio rivolto, con occhio attento, a collane, libri, autori, editori, progetti. La trentasettesima edizione del Premio Andersen si svolgerà sabato 26 maggio alle 15, a Genova (Palazzo Ducale, Sala del Munizioniere).

 

Sfoglia e acquista il libro, sconto 15%

Blog
Rubriche