Web news
Timothée de Fombelle a Bookcity Milano
L'autore di "Victoria sogna" sarà sabato 18 novembre ore 10.30 al Castello Sforzesco di Milano e, nel pomeriggio dello stesso giorno, alla libreria Stoppani di Bologna, per incontrare i lettori.

 

“Victoria voleva una vita piena di avventure, una vita folle, una vita più grande di lei.”
(Timothée de Fombelle)

Noi di Terre di mezzo non vediamo l’ora di Bookcity. Non vediamo l’ora di conoscere insieme a voi Timothée de Fombelle, uno degli scrittori per ragazzi più amati al mondo. Timothée, che ci ha incantato con le avventure di Tobia e la saga avvincente di Vango, viene a Milano e Bologna sabato 18 novembre, per parlarci di Victoria sogna, da poche settimane finalmente in Italia. 

«Victoria sogna duelli e inseguimenti, missioni pericolose in Siberia e che un alieno si porti via sua sorella - per sempre. Peccato che abiti a Chaise-sur-le-Pont, il paese più tranquillo e noioso del mondo. Da qualche tempo però accadono fatti inaspettati: il suo amico Jo è sulle tracce di tre pellerossa, i libri continuano a sparire dalla sua cameretta, e una sera sorprende un cowboy alla guida dell’auto del padre. Finalmente, qualcosa di straordinario sta per succederle davvero». 

Tra sogno e avventura:
de Fombelle è un maestro nel dare vita a personaggi incredibili che si nutrono di esperienze - reali e fantastiche - che rendono la loro esistenza mozzafiato. Tobia, Vango, Perle e Victoria strizzano l’occhio al lettore e sembrano chiedergli: c’è qualcos’altro per cui vale la pena vivere se non l’amore, il coraggio e la forza dei propri sogni?
Perciò anche se hai nove anni e vivi in un minuscolo paese di provincia dove non succede mai niente, c’è spazio per vivere avventure più grandi di te: Victoria è un tubetto di colore acceso che esplode in mezzo al grigio della sua quotidianità ed è anche per questo che abbiamo voluto accompagnare il testo con le tavole sognanti di Mariachiara di Giorgio

In attesa di conoscere di persona Timothée vi raccontiamo alcune cose (tutte avventurose, ovviamente!) su di lui.
Da piccolo seguiva spesso il papà architetto nei suoi viaggi in Africa e trascorreva le sue estati nella campagna francese coi suoi cinque fratelli e sorelle. A diciassette anni ha fondato una compagnia teatrale, laboratorio delle prime opere che ha scritto e diretto lui stesso. Per un certo periodo ha insegnato a Parigi e anche in Vietnam, ma dopo si è dedicato interamente al teatro. Fino a dieci anni fa, quando è uscito per Gallimard jeunesse il suo primo libro per ragazzi Tobia, tradotto in più di venti lingue e per cui ha ricevuto numerosi premi tra cui il Prix Saint-Exupéry e il Prix Sorcières. Dopo il seguito di Tobia ha scritto un altro romanzo d’avventura in due volumi, Vango - inserito fra migliori libri del 2015 dall’Associazione Americana dei Bibliotecari per Giovani Adulti -  e poi Il favoloso mondo di Perle, senza mai smettere l’impegno teatrale. Come i suoi personaggi, Timothée sembra sfuggire a ogni convenzione e non smette mai di rinnovarsi, non a caso quest’anno è uscito in Francia il suo primo romanzo per adulti, Neverland.

Sfoglia qui le prime pagine del libro.
Illustrazioni di Mariachiara Di Giorgio; traduzione di Maria Bastanzetti.

* Timothée de Fombelle completerà il piccolo tour italiano con una tappa a Bologna, Libreria Stoppani (via Rizzoli 1F), sabato 18 novembre alle 16. All'incontro parteciperà l'illustratrice, Mariachiara Di Giorgio. Le tavole originali del libro rimarranno in mostra alla Stoppani fino al 24 dicembre. * (scarica l'invito)

Eventi
Blog
Rubriche