Web news
Per non dimenticare
A cent'anni dalla prima guerra mondiale proviamo a raccontare con l'aiuto di Ong, giornalisti ed esperti i conflitti aperti e le guerre "dimenticate" di oggi. Uno spazio interattivo e una serie di appuntamenti in collaborazione con la rivista Aggiornamenti Sociali.

 

Venerdì 13 marzo, ore 18.30, a cura di Q Code Magazine, magazine online di diritti, geopolitica e cultura.
Si parte dal fronte più vicino a noi: la crisi in Libia. L'appuntamento Libia - Ma quale invasione?, farà luce sulle responsabilità europee nel caos che regna oggi nel paese. Un incontro con il reporter di guerra Cristiano Tinazzi e il direttore del Comitato italiano rifugiati (CIR) Christopher Hein (da confermare). Tra catastrofiche stime di migranti in partenza e improvvide dichiarazioni di guerra, la Libia è rientrata di prepotenza nelle cronache italiane. Come nel 2011, si agita lo spettro dell'invasione degli immigrati. Ma qual è la situazione sul campo? E quali le responsabilità europee nel caos di Tripoli?

Sabato 14 marzo, ore
 11.00 (a cura di Terre di mezzo e Aggiornamenti Sociali)
Da sempre, tanto più nell'era della globalizzazione, non esistono conflitti "locali". Ogni guerra genera un'onda di povertà, violenze a catena, profughi che spezza inevitabilmente la nostra illusione di vivere in un mondo di pace. E noi come rispondiamo? "Quando la guerra entra in casa nostra", un incontro in dialogo con don Virginio Colmegna, presidente Fondazione Casa della Carità, Laura Bastianetto, portavoce CRI Italia, padre Trotta direttore di Aggiornamenti Sociali.

Domenica 15 marzo alle 16.30. A cura di Q Code Magazine, magazine online di diritti, geopolitica e cultura.
Cronache dal fronte orientale. Ucraina, la guerra della porta accanto. Incontro con Emanuele Valenti, giornalista di Radio Popolare e autore dell'e-book "Est Ucraina, quasi Russia" e una rappresentante delle associazioni di donne ucraine in Italia.
Era dai tempi dei conflitti balcanici che l'Europa non conosceva una guerra in casa. Il conflitto in Ucraina è stato raccontato come uno scontro tra Russia ed Europa. Ma forse in discussione c'è qualcosa di più profondo. Dove finisce l'Europa e inizia la Russia? L'identità ucraina raccontata da chi ha lasciato il Paese per venire a lavorare in Italia e da chi ha raccolto testimonianze dal fronte.

Domenica 15 marzo, ore 12.00.
Nella Siria che ci arriva nelle cronache dei nostri media manca troppo spesso il volto e la voce dei cittadini che in quel paese lottano per riaffermare il vivere civile, la possibilità di un domani di pace e la fine del conflitto. Una tavola rotonda, organizzata da Cosv, porterà ad incontrare giovani membri della società civile Siriana che racconteranno il loro impegno per un futuro che alla fine ci riguarda più di quanto possiamo immaginare: noi e loro, assieme "condannati alla speranza". Eva Ziedan, Iman Al Ameri, Rabe Bana e Sohaib Al Zoubi. Antonio Ferrari (editorialista del Corriere della Sera) faciliterà il loro racconto e l'incontro con il pubblico di Fa' la Cosa Giusta!.

Sabato 14 marzo alle 15.00.
Il fotografo Marco Gualazzini e il reporter Daniele Bellocchio, appena tornati dal cuore del continente africano, descriveranno la crisi dimenticata della Repubblica Centrafricana. Un incontro organizzato dalla rivista Africa con un'eccezionale testimonianza da una regione in balia della violenza e sconvolta da una tragedia umanitaria che non fa notizia. Parteciperà il presidente della ong COOPI, Claudio Ceravolo, modererà l'incontro, il direttore di Africa, Marco Trovato.

Sabato 14 marzo, alle 17.00.
Dalla cura delle vittime alla difesa nonviolenta: i modi concreti di costruire la Pace
A cura di Terre di mezzo, Aggiornamenti sociali e Campagna Un'altra difesa è possibile. Con Ernesto Olivero, Sermig-Arsenale per la pace, Cecilia Strada, Emergency, e Francesco Vignarca, Campagna Difesa Civile.

Venerdì 13 marzo, ore 17.00
Ticket to Palestine, a cura di Casa per la Pace 
Il rapper Zanko el arabe blanco sarà ospite di Casa per la Pace Milano in questo evento dove, dopo il mini-showcase hip hop, verrà presentato il viaggio estivo di conoscenza in Israele e Palestina.

Sabato 14 marzo 14.00 A cura di SISCOS
Chi sono i cooperanti? Che formazione hanno e come si struttura la collaborazione con una ONG? E i volontari? È vero che basta la buona volontà? "Posso farlo anch'io?" è un'occasione di incontro con esperti di cooperazione, emergenza umanitaria e volontariato per conoscere e capirne le realtà, le diverse modalità di accesso e partecipazione.

Domenica 15 marzo 14.00 a cura dell'Università cattolica - Corso di laurea in Cooperazione
Il mondo della cooperazione attira molte persone, spesso giovani, che spinte da forti motivazioni ideali cercano una professione che permetta loro di mettere la propria vita e le proprie capacità al servizio degli altri. L'incontro "Non basta la buona volontà. Università e formazione per la cooperazione", partendo dall'esperienza del corso di laurea in Cooperazione allo sviluppo dell'Università Cattolica di Milano, offrirà una riflessione a più voci sull'importanza della preparazione universitaria nella formazione dei futuri operatori del mondo della cooperazione.

Domenica 15 marzo, alle 11.00, a cura di Corvo Rosso Magazine
1914-1918 "Cento anni di guerra" (... e sempre a un passo dalla prossima)
Il satirist Corvo Rosso presenterà al pubblico la mostra di vignette 1914-1918 "Cento anni di guerra", che con il linguaggio diretto dell'ironia indaga il tema della guerra. La proiezione di un audiovisivo e la performance degli attori della compagnia M..Isteria ci precipiterà "in diretta" nel vissuto dei protagonisti del conflitto mondiale.

Lo spazio Volevamo la Pace ospiterà:
media: Rivista Africa e Q Code Magazine (www.qcodemag.it)
ONG: Emergency, Cosv, Vento di Terra
Associazioni: Casa per la Pace, Paciamoci Onlus - Movimento Caschi Bianchi
Campagne di sensibilizzazione: Campagna "Un'altra difesa è possibile"
Università e Centri di ricerca: Master in cooperazione - Università Cattolica, Centro documentazione "Pace e dintorni"

 

Eventi
Blog
Rubriche