Web news
Dieci anni guardando avanti
La Fiera festeggia il decennale con un circuito di veicoli elettrici e dieci stand in regalo ad altrettante new entry "giovani promesse" tra gli espositori.

Dieci stand per dieci anni. Si intitola così una delle iniziative per il decennale di Fa' la cosa giusta!, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili organizzata dalla nostra casa editrice, che è ormai in dirittura d'arrivo per l'edizione dei 10 anni. L'appuntamento (segnatevi la data!) è per venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 marzo.
Dieci anni non sono pochi per una fiera, per un'idea, e diventano l'occasione per chiedersi come è cambiato il "consumo critico" in questo lasso di tempo, e che ruolo economico ha svolto Fa' la cosa giusta!: dieci anni fa, quando la fiera è nata, parole come "chilometro zero" avevano tutt'altro significato, il fenomeno dei gruppi di acquisto solidali era agli albori, il turismo sostenibile era retaggio di pochi puristi, l'agricoltura biologica non era per tutti, i vegani, almeno in Italia, erano poche persone guardate
per lo più con sospetto. E ora? L'impressione è che questo mondo sia cresciuto e sia uscito dalla nicchia: ma quanto è cresciuto? E che cosa ci possiamo aspettare per il prossimo futuro? Una ricerca è in corso su questi temi e sarà presentata nelle settimane prima della fiera. A gennaio invece parte l'iniziativa di "Dieci stand per dieci anni": Fa' la cosa giusta! mette a disposizione dieci stand base gratuiti per dieci aziende giovani nate nel corso degli ultimi dieci mesi, quindi da febbraio 2012.
Che cosa chiediamo ai nostri lettori, ai tanti che in questi anni sono stati protagonisti della fiera (quasi 70mila persone nell'ultima edizione), ai "consumatori critici", cioè a tutti coloro che, magari in maniera frammentata, hanno però imparato a chiedersi da dove vengono i prodotti che mettono in tavola o gli abiti che si indossano, che relazione c'è tra crisi ambientale e scelte individuali?
Ebbene, ecco, segnalateci le realtà giovani che avete visto nascere (e aprire una attività è certamente già un atto di coraggio in questi anni di feroce crisi economica) e insieme fate arrivare loro questa opportunità messa a disposizione da Fa' la cosa giusta!: cerchiamo realtà (aziende individuali, cooperative, consorzi...) ad alto grado di innovazione sociale, economica o di prodotto. Quindi realtà, anche piccole, che scommettono per esempio sul legame con il loro territorio, che stanno introducendo nuovi modi di produrre o di distribuire, che fanno delle relazioni la loro forza sul mercato. Se poi, tra loro, c'è anche chi sta inventando un prodotto o un servizio totalmente nuovo, ben venga: i settori sono quelli della fiera, dall'agricoltura biologica, alla mobilità sostenibile, al turismo responsabile, ai prodotti naturali per la casa o per la persona, all'abbigliamento.
A questo proposito: la sezione speciale della fiera, dedicata quest'anno alla mobilità sostenibile (in collaborazione con Elettrocity), mette in scena, per la prima volta a livello nazionale, il più grande circuito di auto, biciclette e motorini elettrici fin qui realizzato in Italia; nei tre giorni di fiera il pubblico potrà provare (anche su strada) quasi un centinaio di prodotti elettrici a quattro, due e anche senza ruote, e confrontarsi con costi e sostenibilità ambientale di ogni singolo prodotto.
Torna anche il progetto internazionale realizzato con il Brasile sull'educazione alimentare e sugli sprechi: un team di chef di "cucina Brasile" insegnerà a colleghi, famiglie, scuole e bambini come cucinare senza scarti. Poi, in collaborazione con i cuochi di
Milano ristorazione (l'azienda pubblica che fornisce i pasti alle scuole della città e che, con 80mila pasti al giorno, è il più grande ristorante europeo) verrà preparato un pranzo completo: a tavola per l'occasione saranno invitati sindaco, giunta comunale e i vertici di Expo 2015. E si capisce il perché degli inviti: il tema di Expo 2015 è "nutrire il pianeta" e questo obiettivo passa anche attraverso una migliore gestione delle risorse alimentari, dalla cucina alle politiche agricole ed economiche.
Trovate tutte le informazioni sul sito della fiera: falacosagiusta.terre.it.

 

Redazione: Miriam Giovanzana (TdM n° 041, gennaio 2012)

Eventi
Blog
Rubriche