Chiudi

Ricerca

Festival del cinema africano

La 32esima edizione del Festival del Cinema Africano si svolge sul tema della contaminazione. Che ruolo ha il World Cinema nell’immaginario espresso dai nuovi cineasti africani, sul loro modo di esprimersi, sulla creazione di nuovi linguaggi, a loro volta contaminate da esperienze, relazioni e visioni comuni? Può ancora essere considerato un cinema “di territorio”?

Il cinema africano oggi è un vero laboratorio di contaminazione in progressiva evoluzione: lo dimostra il ricco programma giornaliero di film che verrano presentati alla rassegna che prevede 60 proiezioni distribuite in tre sale cittadine, quattro sezioni in concorso: Panoramafrica (miglior lungometraggio), Africa Short (miglior cortometraggio), Africa Doc (miglior documentario) e Viaggiatori migranti (miglior film dedicato alla migrazione).

In concomitanza con l’invito dell’Assemblea generale delle Nazioni Uniteche ha proclamato questo 2012 Anno internazionale delle cooperative, ricopre un ruolo di primo piano il lavoro di quelle organizzazioni (cooperative, associazioni, ong, ecc.) che hanno saputo istituire un dialogo tra popoli, all’insegna della condivisione e della collaborazione, a servizio della comunità. A loro è dedicata una giornata di studi, Africamix: le nuove frontiere della comunicazione sociale. Un modo per  operatori della comunicazione e del no-profit, di chiedersi come sia possibile raccontare il sociale.

Al termine della giornata sarà decretato il vincitore del Concorso Le frontiere della comunicazione audio-visiva nella cooperazione internazionaleindetto all’inizio dell’estate dal Comitato del Festival e rivolto alle organizzazioni e associazioni del terzo settore. Al primo classificato andrà il Premio “Il Colombre”.

Per tutte le informazioni relative alle programmazioni, visita il sito.

Redazione, 19.11.2012.

  • Iscriviti alla nostra newsletter

    Iscriviti alla nostra newsletter

    Our monthly newsletter with a selection of the best posts

  • Terre di mezzo

    Casa editrice con sede a Milano. Pubblichiamo 60 titoli all’anno, scelti e realizzati con cura per voi.
    I Percorsi a piedi e in bicicletta, i libri per bambini de L’Acchiappastorie, i manuali creativi delle Ecofficine sono le nostre collane principali.
    Per primi abbiamo pubblicato la Guida al Cammino di Santiago, titolo bestseller oggi giunto alla 12ma edizione.
    Tra i nostri libri più amati e conosciuti: La grande fabbrica delle parole, albo illustrato da Valeria Docampo e la serie Dory Fantasmagorica, di Abby Hanlon.

Nessun prodotto nel carrello.

Non perdere l'occasione, tutti i libri sono scontati del 15% Ignora