Web news
Meno 1 all'inaugurazione
Domani, 19 ottobre, "Fa' la cosa giusta! Sicilia" apre i battenti. Oltre alla visita degli stand, si potrà partecipare al ricco programma culturale.

ECCO GLI APPUNTAMENTI DEL PRIMO GIORNO DI APERTURA DELLA FIERA, A PALERMO (CANTIERI DELLA ZISA):

alle ore 11, nella sala della Seta, convegno su "Una nuova agricoltura ecologica, per coltivare un modello economico capace di creare armonia tra agricoltura, società e natura". Per l'occasione si parlerà della ricerca di modelli di produzione e consumo alternativi, la difesa del territorio e tutela del paesaggio, la legalità e lo sfruttamento dei lavoratori migranti, l'accesso alla terra e la biodiversità. Sono tutti temi collegati a un modello di sviluppo sempre più sostenibile da un punto di vista economico, sociale ed ecologico.

Alle 16 ci sarà poi la visita guidata "Passeggiata nel tempo: i Cantieri delle idee di ieri e di domani". La visita, a cura della designer Agnese Giglia con la collaborazione di Veronica Chisari e alcuni degli studenti del corso di allestimento degli spazi espositivi dell'Accademia delle Belle Arti di Palermo, condurrà i visitatori in un percorso temporale tra i padiglioni: dalla modernità produttiva dei primi decenni del Novecento, sede dell'importante Fabbrica Ducrot, all'epilogo dell'attuale condizione in cui verte la struttura. I Cantieri rappresentano un simbolo della realtà Palermitana del XX secolo. Si partirà dagli esordi del luogo come sede dell'Officine Ducrot, rinomato mobilificio sorto alla fine dell'800 che ben presto divenne una delle più prestigiose imprese esistenti in Sicilia, parabola evolutiva di quasi 70 anni, per poi diventare, nella seconda metà degli anni Novanta, il nuovo volto palermitano delle iniziative artistiche, ed esser rinominato Cantieri Culturali alla Zisa. Inoltre nella grande vasca sarà fruibile per tutti i tre giorni la mostra collettiva Goodesign con prodotti di serie o artigianali curata da Best Up.

Nella Sala Blu Cobalto, invece si parlerà di "Abitare la sostenibilità"con Michelangelo Pavia e Agnese Giglia. "La necessità sempre più attuale di trovare soluzioni tecnologiche in ambito edilizio per soddisfare la richiesta di costruzioni a ridotto impatto ambientale -dicono -, ci pone di fronte ad un nuovo momento storico di confronto tra progettista, costruttore e fruitore. Nel corso di questo seminario racconteremo alcune pratiche che aiuteranno i partecipanti a ragionare su come rendere più sostenibile la propria abitazione. I temi trattati durante l'incontro saranno: involucro edilizio, impianti termici e ventilazione naturale, arredo e illuminazione, buone pratiche di economia domestica".

In programma alle 17.30 è previsto il progetto Mandarinarte: una performance elaborata attraverso la tecnica del teatro forum, dove lo spettatore partecipa all'azione scenica decidendo di intervenire nella rappresentazione e correggere il contenuto drammaturgico sostituendosi agli attori.

Sempre alle 17.30, verrà presentato il volume ‘Uomini di scorta' di Gilda Sciortino, Officina Trinacria Edizioni (presso l'istituto Gramsci). Per l'occasione interverranno, oltre all'autrice, Vittorio Costantini, segretario nazionale del Siulp e l'imprenditore Giuseppe Todaro. Modererà l'incontro la giornalista Margherita Gigliotta. Saranno presenti anche alcuni degli agenti di scorta, che hanno raccontato la loro esperienza professionale e di vita nel libro. È la storia di quei poliziotti dell'Ufficio scorte di Palermo che da anni mettono in gioco la loro vita per proteggere le tante "personalità" del nostro Paese. Attraverso le parole di chi ancora è in servizio attivo, e anche quelle dei familiari di chi purtroppo non ce l'ha fatta, il lavoro dell'autrice consente di capire cosa successe negli anni precedenti e in quelli immediatamente seguenti il '92, portando a scoprire cosa voleva e vuole ancora dire "proteggere" uomini come Falcone e Borsellino, e tanti altri magistrati e imprenditori. Il libro è stato realizzato con la collaborazione del Siulp, il Sindacato italiano unitario dei lavoratori della Polizia.

Successivamente nello spazio Perriera alle 18 Cesare Pozzo e Altreconomia incontreranno i giovani per parlare di welfare sanitario e economia solidale. Rimanendo nello stesso tema sabato, mattina e pomeriggio , nella sala de Seta si svolgerà l'incontro su "Altraeconomia: opportunità di lavoro? Riflessione sul lavoro per un modello di altra economia in Sicilia". Tutto il programma completo delle iniziative è consultabile in www.falacosagiustasicilia.org

 

Redazione: Serena Termini, 18.10.012

Blog
Rubriche