Web news
Baratto alla siciliana
A Fa' la cosa giusta! Sicilia sarà possibile conoscere che cosa sono gli "Ecopunto - la bottega del baratto", promossi dall'associazione LiberAmbiente.

Gli Ecopunto sono luoghi in cui i cittadini, conferendo cartone, carta, plastica e alluminio, possono ottenere una tessera a punti che permette di avere in cambio generi alimentari di prima necessità come latte, legumi, pasta, zucchero e tanto altro. "È un meccanismo virtuoso di valorizzazione del materiale differenziato -afferma Silvia Coscienza di LiberAmbiente-, che rispetta l'ambiente, crea nuova occupazione e risponde ai bisogni della gente". In Sicilia i comuni che hanno adottato gli Ecopunti sono Niscemi(Cl), Barcellona P.G. (Me), Cinisi e Terrasini e Ganci in provincia di Palermo. A breve dovrebbe attivarsi pure ad Enna e attualmente ci sono progetti in corso per i comuni del palermitano di Isola, Capaci, Partitico e Belmonte Mezzagno e del centro nisseno di Gela.

Anche Palermo avrà i gli Ecopunti. E proprio a Fa' la cosa giusta! (Cantieri culturali della Zisa), sabato 20 ottobre alle ore 10 nella sala Perriera, il Comune presenterà il progetto di "Palermo differenzia 2", che prevede, oltre agli Ecopunto, anche le Eco-bank, le macchinette trituravetro e l'azione del "buon samaritano" che consiste nel prelevare con dei frigo mobili i prodotti alimentari dei supermercati in scadenza per conferirli al banco alimentare.

 

Redazione: Serena Termini, 17.10.2012

 

Eventi
Blog
Rubriche