Web news
La Fiera si presenta a Palermo
Conferenza stampa in vista dell'apertura di Fa' la cosa giusta! Sicilia, ai cantieri della Zisa, dal 19 al 21 ottobre.

Nella sala sperimentale di cinematografia dei Cantieri Culturali della Zisa è avvenuta questa mattina la presentazione ufficiale della prima edizione della kermesse socio-culturale Fa' la cosa giusta! Sicilia: la fiera dedicata al consumo critico e agli stili di vita sostenibili in programma dal 19 al 21 ottobre.

Grazie ai 120 espositori e a più di 30, tra laboratori, workshop e incontri che si svolgeranno durante le tre giornate, sarà possibile scoprire un mondo di nuovi saperi tutti improntati al rispetto dell'ambiente e al consumo responsabile. La manifestazione ha come obiettivo quello di proporsi, anche per gli anni a venire, come punto d'incontro per tutte le realtà, le persone, i gruppi, le imprese profit e non profit che in Sicilia promuovono consumo consapevole, stili di vita sostenibili e responsabilità sociale d'impresa. La mostra-mercato sarà suddivisa in otto aree tematiche: abitare lo spazio, moda e cosmesi, servizi etici, buono da mangiare, equo e solidale, editoria, viaggiare, pace e partecipazione.  All'interno di tutta l'area per l'occasione verrà installato un punto di erogazione dell'acqua fornita dalla Sidea con l'obiettivo di limitare il consumo di bottigliette di acqua minerale confezionata. Inoltre saranno pure presenti diverse isole ecologiche per la raccolta differenziata dei rifiuti.

"Abbiamo in programma anche tre convegni e una mostra -spiega Leontine Regine, del comitato Fa' la cosa giusta! Sicilia -. Gli espositori, inoltre, hanno sottoscritto la carta etica". L'evento sarà possibile grazie anche all'impegno di 35 volontari. "Non vogliamo che la manifestazione sia di nicchia ma l'intenzione è quella di renderla fruibile a tutti i cittadini a partire dalle famiglie dei quartieri Zisa e Noce su cui insistono i Cantieri culturali - afferma Nino Lo Bello del comitato Fa' la cosa giusta! Sicilia -. Inoltre vogliamo iniziare con gli studenti delle 20 scuole un percorso di partecipazione che li vedrà, spero, per l'anno prossimo protagonisti di un loro progetto di ecosostenibilità e di consumo responsabile".

"Lo spirito che si respira oggi a Palermo è lo stesso che si respirava dieci anni fa a Milano quando nasceva Fa' la cosa giusta! con solo 60 espositori - sottolinea Chiara Cuzzola, responsabile nazionale di Fa' la cosa giusta! -. Nella prossima edizione di Milano ne avremo adesso 700 e per noi è una grande soddisfazione. Lo spirito principale anche in Sicilia è quello di venire incontro al bisogno forte del territorio di mettere insieme tante realtà virtuose dell'Isola affinché insieme facciano rete".

 

Testo: Serena Termini

 

Eventi
Blog
Rubriche